Amici Libri


Quando apri lo zaino o la valigia, ne esce sempre uno.
Sono diversi, colorati, bianchi arancioni, dalle copertine multicolori con immagini vivaci, completamente bianchi con una scritta nera.
Ti sono compagni da oltre 30 anni, li hai amati, odiati, sono stati i tuoi avversari nei lunghi giorni passati a studiare, sono stati i tuoi fedeli amici nelle notti passate a leggere alla luce di una lampadina tascabile, come se il leggero lenzuolo potesse impedire a tua madre di vedere cosa stavi facendo.
Ne hai assaporato il profumo, l'odore, sin da quando da piccolo ne addentavi le copertine per arrotondarti i denti.
Se visiti una città, un paese non puoi fare a meno di entrare in una libreria, sfiorare con la mano le copertine, rigide o di cartoncino.
Li apri li sfogli, ne leggi frasi e ne assapori il gusto
Quando torni a casa passi a guardarli, ne prendi uno tra i molti che non hai letto e lo metti nella borsa.
In vacanza ti seguono e rischi di superare i limiti di peso solo per portarti qualche amico.
Ognuno di loro conosce un po' della tua vita, ti hanno fatto sorridere, pensare, riflettere.
Ti sono stati vicini quando, in sala di aspetto, eri in attesa di notizie, cosi come ti hanno accompagnato sul lungo mare quando il sole calava e le uniche persone intorno erano un vecchio pescatore che ricuciva le reti.
Alcuni si sono bagnati con lacrime di gioia o dolore, altri con l'acqua di un mare troppo agitato o di una marea che improvvisamente è giunta a bagnare il tuo asciugamano.
Compagni di viaggio, amici di lunga data, qualcuno ti ha fatto vedere le cose in modo diverso, altri ti hanno fatto conoscere mondi sconosciuti.
Per alcuni sono solo pagine e parole, per te sono "Amici Libri"


Commenti